Guide

5

Sebbene con Facebook e tutti gli altri social network si riesce a comunicare con i propri amici in tempo reale, è inopinabile al giorno d’oggi privarsi di un indirizzo email. Sì, lo so. Hai ancora poca dimestichezza con il PC e non te la senti di creare una casella di posta elettronica da solo. E a questo rimediamo subito.

Vi garantisco che con questa guida se la seguite passo-passo riuscirete ad avere il vostro indirizzo di posta elettronica in quattro e quattr’otto. Non statevene lì a macchinare e scoprite subito come creare un’email gratis.

Partiamo subito su come creare un’email da Hotmail, il conosciutissimo servizio di posta elettronica targato Microsoft che ora gode anche di una ricca interfaccia Web attraverso la quale è possibile inviare e leggere messaggi senza affrontare alcuna configurazione e senza installare alcun programma sul PC.

Per creare una casella di posta su Hotmail, collegatevi qui e cliccate sul pulsante Iscriviti. Nella pagina che si apre, mettete il segno di spunta accanto alla voce No, desidero iscrivermi con un indirizzo di posta elettronica MSN Hotmail gratuito e clicca sul pulsante Continua, dopodiché compilate il modulo che vi viene proposto con i vostri dati personali e l’indirizzo e-mail che volete creare e fate click prima su Accetto e poi su Continua per completare la procedura.

A fine registrazione, potrete accedere al tuo account di posta collegandoti con qualsiasi browser all’indirizzo www.hotmail.it oppure configurando il vostro client di posta elettronica preferito (es. Live Mail, Outlook ecc.) con le indicazioni illustrate in questa pagina. Per usare Hotmail in Outlook occorre l’applicazione gratuita Outlook Connector.

hotmail

Un altro dei servizi di posta elettronica più popolari del mondo è Gmail di Google che permette di fare tutto dal Web ed offre tantissimo spazio per gli allegati. Per creare creare un’email gratuita con Gmail, collegati a questa pagina e compilate il modulo che vi viene proposto con tutti i vostri dati (più la combinazione di nome utente e password da usare per accedere al servizio).

A termine di questa brevissima procedura, potrete accedere alla vostra casella di posta semplicemente collegandovi al sito mail.google.com oppure configurando il vostro client di posta elettronica preferito (es. Live Mail, Thunderbird ecc.) con le indicazioni illustrate in questa pagina. È possibile sincronizzare la posta sia tramite POP3 sia tramite IMAP.

Account Google 2

Rimanendo in ambito di web-mail, ossia di caselle di posta elettronica che si possono usare direttamente dal browser senza installare nulla sul PC, vi consiglio caldamente di dare un’occhiata a Virgilio Mail che supporta allegati fino a 2GB, si integra con tutti i principali social network (es. Facebook) ed include dei filtri anti-spam molto potenti.

Per creare un’e-mail gratuita subito, andate al sito Internet di Virgilio Mail e clicca sul pulsante Registrati Gratis!. Nella pagina che si apre, compilate il modulo con i tuoi vostri dati personali (più e le credenziali che volete usare per l’acceso al servizio) e cliccate sul pulsante REGISTRATI per completare la registrazione.

C’è da scegliere!.

13

Quante volte vi sarà capitato di ricevere chiamate di ex frequentazioni, di proposte commerciali e/o pubblicitarie in maniera “quasi” aggressive e ossessive. Se hai un telefono Android puoi seguire i seguenti passi in maniera da non dover ogni volta rifiutare la chiamata o aspettare che smetta di squillare

Qui spieghiamo come liberarsi da queste rogne senza dover prendere ogni volta lo smartphone dalla tasca e riagganciare. I passi sono semplice e consistono nell’andare direttamente sulle impostazioni del telefono,  cliccare su impostazioni chiamate e infine su rifiuta chiamate in modo che rigetti automaticamente tutte le comunicazioni provenienti dai vari disturbatori.

In ogni caso si tratta di un’operazione semplicissima da portare a termine il cui costo è pari a zero, quindi direi di non perdere altro tempo. Ecco le immagini che spiegano i vari passaggi da fare.
12404143_10206757320430692_1787285650_n12395464_10206757320230687_1484808795_n12404531_10206757320030682_2043842539_n12404295_10206757319390666_589873389_n

8

Possono essere molteplici i motivi per cui si vorrebbe eliminare un contatto da whatsapp e per farlo non basta solo eliminarlo dalla rubrica. Un contatto eliminato dalla rubrica può continuare ancora a scrivervi e controllare se siete online o no.

Per evitare tutto ciò il contatto deve essere bloccato. Per farlo basta seguire dei semplici passi che possono variare in base al tipo di sistema operativo del vostro telefono.

Su Android:
  1. Apri WhatsApp.
  2. Tocca Menu > Impostazioni > Account > Privacy > Contatti bloccati. Questa pagina visualizzerà tutti i contatti bloccati.
  3. Tocca l’icona in alto a destra come da figura per selezionare un contatto da bloccare12367048_10207994827136874_1453358694_n
  4. Seleziona il contatto che desideri bloccare dalla lista

 

Per bloccare un numero non salvato sul tuo telefono
  1. Apri la chat con il contatto sconosciuto.
  2. Tocca Blocca.

Quando ricevi il primo messaggio da un contatto sconosciuto, avrai anche la possibilità di selezionare Segnala come spam. L’utente verrà segnalato e aggiunto alla tua lista dei Bloccati.

 

Per sbloccare un contatto
  1. Tocca Menu > Impostazioni > Account > Privacy > Contatti bloccati.
  2. Tocca e tieni premuto il nome del contatto.
  3. Seleziona Sblocca dal menu a comparsa.

In alternativa, puoi semplicemente inviare un messaggio al contatto bloccato e ti verrà chiesto di sbloccare il contatto.

 

Su iPhone:
Per bloccare un contatto che non è memorizzato nella rubrica
  1. Accedi alla chat con quella persona.
  2. Tocca il numero di quella persona nella parte superiore della chat.
  3. Tocca Blocca contatto

16eb5855fbd61ae9dc77f90371039b988ff3f468

 

 

Per bloccare un contatto memorizzato nella rubrica del tuo telefono
  1. Accedi a WhatsApp > Impostazioni > Account > Privacy > Bloccati
  2. Tocca il pulsante Aggiungi.

982ff86fad0c0e4d93a46a57ae925c2a08e7adf73eebbcf73416d289af6ec684cf9a37feb8842094

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3.  Quando ricevi un messaggio iniziale da un contatto non salvato nella rubrica del tuo telefono, e desideri bloccare questo contatto, tocca il tasto Blocca. Se si tratta di un messaggio di spam, avrai anche la possibilità di scegliere Segnala spam, quindi toccare Segnala e blocca.

d

 

Per sbloccare un contatto

Per sbloccare un contatto, apri la lista dei Bloccati seguendo i sopraelencati passaggi, quindi scorri verso sinistra sul contatto che desideri sbloccare e tocca Sblocca.

7

Per salvare uno screenshot sul Lg G2 e Lg G2 mini basta premere i tasti ACCENSIONE + VOLUME GIU.

miniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

La seconda modalità per effettuare lo screenshot (cattura dello schermo) su LG G2, per chi ha l’aggiornamento Android Lollipop è quella attraverso l’applicazione QuickMemo che è molto più comoda e immediata.

Vi basterà infatti avviare QuickMemo tramite la  barra delle notifiche scendendo con il dito dal bordo alto dello smartphone verso il basso e poi premere su Quick Memo.12243637_10206554923570897_638786980_n (2)

Una volta effettuata questa operazione vi apparirà un’altra barra dove avrete la possibilità di modificare l’immagine inserendo del testo , sottolineare, etc.., ma anche di salvarla direttamente nella galleria.  12226706_10206554945811453_401950413_n

Si tratta di una soluzione molto utile se volete evidenziare qualche elemento che si trova sullo schermo del vostro device per poi condividere l’immagine al volo sul web.

Come detto, questo secondo metodo per scattare e catturare screenshot su Lg  G2 e Lg G2 mini è  più comodo e veloce e, inoltre, consente anche di scrivere direttamente sull’immagine.

66
Collegare Facebook con Twitter

Usate sia Facebook che Twitter e vi trovate sempre nella spiacevole situazione di condividere lo stesso post da entrambi i social? Sappiate che è possibile collegare il vostro account Twitter all’account di Facebook in maniera tale da twittare ogni volta che pubblichi qualcosa su Facebook.

Basteranno pochi passaggi e il vostro account o pagina sarà collegata. Esegui l’accesso a Facebook ad anche a Twitter, dopodichè collegatevi alla pagina facebook.com/twitter e clicca sul tasto “Collegati a Twitter” o “Collega Pagina”. Nella schermata successiva dovrai autorizzare Facebook ad utilizzare il tuo account Twitter. Successivamente selezionate le informazioni che vogliate che vengano condivise e cliccate su “Salva modifiche”.

Per disconnettervi dovrete eseguire gli stessi passaggi e cliccare su “Scollegati da Twitter”.

facT1facT2
facT3

 

 

Collegare Twitter con Facebook

Per collegare Twitter con Facebook, dovrete autorizzare Twitter a pubblicare su Facebook per fare questo dovrete andare nelle impostazioni del vostro profilo e cliccare su App. Qui avrete la possibilità di selezionare “Connettiti a Facebook”.

Per disconnettere l’account basterà eseguire glitwitFac1 stessi passaggi e cliccare su “Scollega”

14

Il servizio di messaggistica più usato sugli smartphone, ora è possibile utilizzarlo anche tramite PC.

Cosa bisogna installare? Non ci sta nessuna applicazione da scaricare sul pc, dovete solo tenere installato il browser Google Chrome. Allo stato attuale l’unica pecca è che funziona solo su questo browser. L’interfaccia che si presenta è veloce e funzionale. L’aspetto è simile a quella presente sugli smartphone.

Ma perchè usarlo da pc se lo si tiene su smartphone?

Domanda lecita! Ad esempio potrebbe risultare molto comodo per chi lavora spesso da PC e nello stesso tempo deve gestire gruppi di lavoro a cui mandare mole di informazioni in maniera costante, o semplicemente a chi risulta più comodo scrivere da tastiera. Di sicuro qualcuno ne troverà qualche giovamento da questa estensione.

Per funzionare, comunque, bisogna tenere l’app già installata sul proprio smartphone in quanto ci andremo ad interfacciare ad essa tramite il browser Chrome.

Primo step:

codiceQR
Immagine 1

Andiamo sul sito: https://web.whatsapp.com/ da google Chrome dove vi verrà visualizzata una schermata come da immagine 1. Qui troverete un quadrato, chiamato codice QR, che dovrete scannerizzare con la fotocamera del vostro smartphone nello step successivo.

Secondo step:

Apriamo whatsapp da smartphone e ci rechiamo sul menu dell’app. Premiamo sul bottone WhatsApp WeB e avviciniamo la fotocamera dello smartphone al codice QR che appare sul sito. Effettuata questa operazione verrete automaticamente indirizzati sulla webApp e potrete chattare direttamene da pc.

Importante da sapere è che WhatsApp Web si connette al telefono per sincronizzare i messsaggi e pertanto consuma traffico dati dal vostro smartphone.

Riepilogo requisiti:

– tenere installato google Chrome sul pc, download.

– tenere installato whatsApp su smartphone, download.

15

Ormai i cambi di gestore, per quanto riguarda la rete mobile, avvengono molto spesso. Sia per via dell’offerta migliore, sia per problemi di segnale o per via di disguidi commerciali, tutti ci siamo imbattuti almeno una volta, o presto ci troveremo ad affrontare, il cambio di gestore.
Ed è, o sarà, proprio in questo momento che entrerà in gioco il codice ICCID. Ma di che si tratta?

Questo codice identifica in maniera univoca la nostra SIM. Il codice è formattato in una maniera ben precisa:
89 – queste prime due cifre costituiscono il codice standard per l’identificazione di un sistema con scopi di telecomunicazioni
39 – la terza e la quarta cifra identificano il paese in cui opera il gestore e varia a seconda delle nazioni. In Italia è il 39.
XX(XXX) – la quinta e la quarta, e molte volte anche la terza, identificano il gestore: 01 TIM, 10, Vodafone, 88 Wind, 99 H3G, 007 Noverca, 008 Fastweb.
XXXXXXX – tutte le restanti, invece, identificano il chip in questione.

Cosa significa MNP?
Il termine è l’acronimo di Mobile number portability. Tradotto in italiano: portabilità del numero mobile e si riferisce all’operazione che permette il cambio da un gestore verso un altro mantenendo il proprio numero.

Dove troviamo il codice ICCID?

Lo si trova scritto dietro la SIM, ma molte volte sia a causa di sim tagliate male o codici scritti in maniera tali da non poter essere processati dai sistemi usati dai negozianti risulta essere necessario trovare un’altra strada.

Quanto deve essere lungo il codice che serve al gestore per effettuare la portabilità ?
Il codice deve essere lungo 19 cifre e non deve contenere lettere, ma come abbiamo scritto in precedenza possiamo incorrere in casi che non riusciamo ad ottenerlo.

Abbiamo raccolto alcune soluzioni che potrebbero aiutarvi:

1) Nel caso avete una vecchia scheda TIM è il codice risulti essere lungo 22 caratteri. Es.: 893901047408086146e48q . Inseriamo tanti zeri fino ad un massimo di 4 dopo: 893901 fino ad ottenere il seguente ICCID di lunghezza 19: 8939010000474080861 . Nel nostro caso abbiamo inserito tre zeri in quanto uno era già presente ( 89390104 ).

2) Per sistemi Android è possibile scaricare un’ app che vi stamperà a video il codice ICCID della vostra SIM. Il software in questione si chiama Sim Serial number e la potete scaricare dal playstore. Abbiamo provato anche l’app Seriale Sim, sempre scaricabile dal playstore. Se il seriale dovrebbe risultare comunque di 20 cifre, bisogna togliere uno zero dopo la sesta cifra (settima in caso di gestori identificati da tre cifre).

3) Per sistemi Apple è possibile avere l’ICCID andando in Impostazioni->Generali->Info . Una volta arrivati in questa schermata scorrete in basso fino ad arrivare alla voce ICCID.

RANDOM POSTS

5
Per accedere ai svariati servizi di Google sarà sufficiente un'email e uno smartphone. Secondo alcune fonti Big G starebbe provando una nuova modalità di...