Tags Posts tagged with "batteria"

batteria

43

Eccoci qui per presentarvi una delle novità più interessanti del CES di Las Vegas.

Qual è  il problema piu’ grande di tutti gli smartphone?? Penso sarete tutti d’accordo con me che si tratta della batteria !!!

E gia’, purtroppo, dura sempre  poco. In ogni device, di qualunque marca, dura troppo poco per le nostre esigenze, soprattutto se lo usiamo tenendo perennemente attiva la rete, navigando su internet, visionando video o svagandoci con le varie applicazioni.

Il problema e’ sempre come far durare una carica almeno un’intera giornata; il che e’ quasi un’impresa impossibile da compiere se non si scende a compromessi limitando l’uso del telefono. Capita spesso purtroppo di non avere neanche la possibilita’ di ricaricarlo   completamente e, a meno di una scorta di power bank, ci dobbiamo rassegnare all’idea che saremo abbandonati dal nostro device nel bel mezzo della giornata.

Ci sono due soluzioni : aumentare la capienza della batteria (e su questo versante si sono mossi i giganti della tecnologia) o diminuire il tempo richiesto dalla carica.

Tra le due la seconda è sembrata più saggia alla StoreDot che, infatti, ha riprogettato la struttura interna in modo che potesse ricaricarsi più rapidamente. La dimostrazione al CES è stata fatta su un Galaxy s5: soli 2 minuti per una carica completa. Cosa che fa mangiare la polvere al Quick Charge di Qualcomm, che riesce a caricare “solamente” un 60% di batteria in 30 minuti. Unico lato negativo di questa nuova tecnologia è che la durata delle batterie è minore rispetto alle attuali. Nel nostro caso la durata risulta essere inferiore di 5 ore. Ma tenendo conto del fatto che con un paio di minuti di carica si riguadagnano altre 5 ore di autonomia, non lo chiamerei difetto.

Un’altro punto a favore è sicuramente  l’impatto di questa tecnologia sul prezzo dei terminali che non è affatto alto: circa 50 dollari in più degli attuali prezzi.

Adesso sta alle grandi case tecnologiche sfruttare questa rivoluzionaria invenzione (e i contatti allo stand della StoreDot si sono moltiplicati in questi giorni) e adottarla per i propri device. Auguriamoci vada tutto liscio per  vedere le prime applicazioni pratiche a partire dal 2017.

Speriamo a presto!

41

Il cuore puo’ caricare  le batterie di un’ iPod o di altri dispositivi tecnologici??…Pare di si!!

Come catturare l’energia prodotta dal movimento del cuore e trasformarla in corrente elettrica per alimentare i gadget elettronici di tutti i giorni??

L’innovazione è frutto di un ingegnere del Georgia Institute of Technology, Zhong Lin Wang, che ha presentato il suo bel progetto durante il convegno espositivo dell’American Chemical Society. Wang sta lavorando gia’ da un po’ su una tecnologia che utilizza nanogeneratori: mini-alimentatori fatti da minuscoli cavi di ossido di zinco che generano elettricità durante il movimento fisico. Le “corde” di questo sistema si flettono seguendo anche i minimi movimento del corpo, come il battito cardiaco, e questo produce energia sufficiente a piccoli strumenti normalmente alimentati a batteria.

Questa innovazione:
rappresenta una pietra miliare verso la produzione di dispositivi elettronici portatili che possono essere alimentati dal movimento del corpo senza usare delle  batterie o prese di corrente… in futuro i nostri nanogeneratori ci cambieranno la vita. Il loro potenziale è limitato soltanto dall’immaginazione” spiega ancora Wang.

RANDOM POSTS

5
Per accedere ai svariati servizi di Google sarà sufficiente un'email e uno smartphone. Secondo alcune fonti Big G starebbe provando una nuova modalità di...