Tags Posts tagged with "LG"

LG

7

Per salvare uno screenshot sul Lg G2 e Lg G2 mini basta premere i tasti ACCENSIONE + VOLUME GIU.

miniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

La seconda modalità per effettuare lo screenshot (cattura dello schermo) su LG G2, per chi ha l’aggiornamento Android Lollipop è quella attraverso l’applicazione QuickMemo che è molto più comoda e immediata.

Vi basterà infatti avviare QuickMemo tramite la  barra delle notifiche scendendo con il dito dal bordo alto dello smartphone verso il basso e poi premere su Quick Memo.12243637_10206554923570897_638786980_n (2)

Una volta effettuata questa operazione vi apparirà un’altra barra dove avrete la possibilità di modificare l’immagine inserendo del testo , sottolineare, etc.., ma anche di salvarla direttamente nella galleria.  12226706_10206554945811453_401950413_n

Si tratta di una soluzione molto utile se volete evidenziare qualche elemento che si trova sullo schermo del vostro device per poi condividere l’immagine al volo sul web.

Come detto, questo secondo metodo per scattare e catturare screenshot su Lg  G2 e Lg G2 mini è  più comodo e veloce e, inoltre, consente anche di scrivere direttamente sull’immagine.

10

Effettivamente l’attuale top di gamma LG G3 ha fatto un bel passo avanti nel design, presentando uno smartphone dalla scocca posteriore raffinata ed esclusiva, ma non in vero metallo. Per alcuni utenti questa è sembrata la soluzione perfetta: la plastica è più leggera e consente di avere una scocca posteriore removibile. Altri utenti sono invece ancora convinti che il metallo sia l’unica via. Il futuro LG G4 potrebbe dunque offrire questa opzione, magari presentando linee ancora più sottili ed eleganti.

Dalle dichiarazioni del sito Coreano heraldcorp pare che LG abbia deciso di dedicare il prossimo anno alla realizzazione di un unico e performante top di gamma piuttosto che lanciare una serie di smartphone per tutti i gusti e le tasche. Se il brand sudcoreano si concentrerà sull’LG G4 non possiamo che immaginarci uno smartphone futuristico senza eguali e, forse lor signori, potrebbe essere dotato di stylus G Pen.

Dalle prime voci sembrava infatti che il brand stesse lavorando ad una stylus creata appositamente per il futuro top di gamma, ma nuove informazioni condivise da My LG e provenienti, sembrerebbe, da fonti affidabili, ci informano che il brand sia piuttosto interessato a produrre uno smartphone di fascia media chiamato LG G4 Stylus dotato di G Pen. A confermare tale informazione ci sarebbe la domanda effettuata da LG al Patent Office degli Stati Uniti per ottenere i diritti sul nome G4 Stylus.

L’opzione più futuristica per questo G4 sarebbe quella dello scanner oculare, o lettore di retina, ma si parla di una tecnologia piuttosto avanzata per il momento. 0

Pare pero’ che il G4 non sarà presentato prima di maggio dell’anno prossimo, soprattutto se consideriamo che il G3 è ancora piuttosto recente. Che il futuro top di gamma LG vedrà già la versione Android successiva? La lettera dell’alfabeto che segue è la M, dunque parliamo di un dolciume tipo Android Marble Cake o Android Marshmellow, ma per il momento semplicemente Android M. Una nostra fantasia, che purtroppo sarà destinata a rimanere tale, ma fantasticare non ha mai ucciso nessuno.

Guardiamo l’hardware del top di gamma LG, sempre stando alle voci di fondo campo, offrirà un potente processore 64-bit octa-core Snapdragon 810 supportato da 3GB di RAM, proprio come il G Flex 2 rivelato da poco dal brand. Si tratta di numeri notevoli, che ci fanno tornare a riflettere sulle dimensioni del display un po’ troppo striminzite rispetto alle potenzialità effettive, ma per il momento non ci resta che attendere di saperne di più.

Parliamo della fotocamera principale, si parlava inizialmente di 20.7MP come per i dispositivi Sony, ma fin da subito questa notizia ci è sembrata esagerata. Dalle ultime immagini trapelate su Techmaniacs, relative ad un dumb di Android 5.0 risulta una risoluzione delle immagini di 5312 x 2988, che si tradurrebbe in una fotocamera di 16MP. Non sono venti, ma di certo si tratta di un passo avanti rispetto ai 13MP del LG G3.

Cmq questo top di gamma non apparirà sicuramente prima di giugno del 2015 e se il display continua ad allargarsi e le specifiche ad aggiornarsi, com’è normale che sia, possiamo tranquillamente aspettarci un prezzo sicuramente non inferiore ai 600 euro.

16

LG G2 Mini, sviluppato come una versione più piccola del modello performance G2, ancora adesso rimane uno dei migliori smartphone Android sul mercato.  Dotato di un ampio display da 4,7 pollici, mette  a disposizione i la maggior parte delle caratteristiche “premium” del G2, come gli innovativi tasti posteriori, e la funzione “KnockOn” di risveglio del dispositivo. Quest’ultima è stata ulteriormente rivista ed elaborata, con la possibilità dell’utente di impostare delle password con delle semplici sequenze di tocchi sullo schermo.

Altre chicche del G2 Mini sono: il processore quad core che gira con una frequenza di 1,2 GHz, la fotocamera da 8 megapixel dai colori molto realistici, la fotocamera frontale  da 1,3 e la memoria interna che è di 8 GB, ma espandibile grazie alla presenza dello slot per l’inserimento di microSD.

Completa la connettività, con Bluetooth 4.0, WiFi, GPS ed NFC. Non dimentichiamoci che e’ anche 4G. Un’altro vantaggio, caratteristica da non sottovalutare affatto è la batteria da 2440mAh estraibile. G2 mini ha tutta l’autonomia che ti serve… e anche di più! Anche con uso intenso non rimarrai a piedi a metà giornata, perché la batteria ti offre il 28% in più di capacità. Non caricare lo smartphone a fine giornata non è più un miraggio! Veramente un’ottimo smartphone  dal prezzo ancora migliore, infatti è possibile trovarlo anche al prezzo di 159.00€ (prezzo offerta)!!!!

45

LG anzichè puntare sulle dimensioni degli schermi, a differenza degli altri produttori, ha deciso (e forse potrebbe aver fatto goal) di andare controtendenza riducendo di mezzo pollice la seconda generazione del prodotto e aumentare la platea potenziale rivolgendosi a chi, di un phablet extra large da 6 pollici, non sapeva sinceramente cosa farci. E se l’Apple con  l’iPhone 6 Plus e’ andato oltre  la taglia dei 5,5 pollici, il G Flex 2 la abbraccia in pieno proponendo uno schermo Full Hd e mettendo sotto il cofano l’atteso processore octa-core Qualcomm Snapdragon 810 a 64 bit.

Smartphone LG G Flex con display curvo e flessibile….Una vera chicca !!!!

Design curvo più ergonomico

L’innovazione di LG G Flex parte dal design. Una forma curva che si adatta al tuo volto quando lo usi per telefonare, migliorando così la qualità della conversazione. E quando lo guardi in orizzontale per le foto o i video, LG G Flex offrirà una visione ancora più coinvolgente e cinematografica dei tuoi contLG-G-Flex-side-curveenuti.

Qui abbiamo un dispositivo velocissimo, con a bordo Android 5.0, uno slot microSD che rende la memoria interna espandibile fino a 2 tera, una batteria davvero generosa  da 3.000 mAh che ha la caratteristica di ricaricarsi molto in fretta, a recuperare fino a metà della sua autonomia in meno di quaranta minuti. La dieta porta il G Flex 2 a pesare 152 grammi, 20 in meno dell’iPhone 6 Plus, per continuare con il paragone con il rivale di casa Apple. O contro i 177 del primo G Flex. A vederlo ha un look veramente da nuova tendenza e che  non passa di certo  innosservato e che, oltre all’eccentricità estetica, ripropone la doppia promessa della funzionalità: di adattarsi meglio al viso, rendendo l’audio delle conversazioni più chiare; di rendere più avvolgenti i contenuti multimediali. E con un display Full Hd la cosa è ancora più credibile.

Altre innovazioni rispetto all’ anno scorso sono la presenza di un vetro più resistente del 20 per cento, grazie a uno speciale lavorazione chimica  da parte della casa Coreana. E come magicamente ecco che la cover  si rigenera da sola levando di mezzo gli urti e i graffi dell’uso quotidiano. Se prima il processo richiedeva tre minuti, ora bastano dieci secondi. Non tanto per assecondare Gl’impazienti, ma per rendere il prodigio più evidente. 13 megapixell per la fotocamera posteriore e in piu’ ospita la messa a fuoco automatica laser, già vista e apprezzata gia’ sul G3.

Particolarita’ del  flash a Led che viene in aiuto nelle situazioni in cui la luce è scarsa, una serie di comandi a gesti rendonorendono tutto  più interattivo. E’ entusiasmante: basta per esempio un movimento della mano per scattare un selfie fino a un metro e mezzo di distanza. Da rivedere subito sullo schermo, con un altro gesto. Capitolo disponibilità: il G Flex 2 arriva in Corea a breve. Per vederlo da noi, bisognerà aspettare ancora un pochino. per quando riguarda il prezzo e ancora da definire  Se riusciranno a mantenersi entro certe linee con i prezzi  e saranno studiati soluzioni interessanti con gli operatori, le linee curve potrebbero essere davvero la nuova tendenza.

RANDOM POSTS

5
Per accedere ai svariati servizi di Google sarà sufficiente un'email e uno smartphone. Secondo alcune fonti Big G starebbe provando una nuova modalità di...