Tags Posts tagged with "Samsung"

Samsung

12

Ormai da anni la Samsung ha un sogno nel cassetto: creare un suo sistema operativo in grado di competere con la concorrenza se non eliminarla del tutto. Questo è un obiettivo molto ambizioso e per realizzarlo servono risorse e Samsung ne ha in quantità. Il tizen12015 potrebbe essere l’anno in cui le cose cambieranno davvero e, dopo i wearable, infatti, Tizen è ora anche sui primi modelli di TV e smartphone di fascia alta.
Tizen è un sistema operativo di tipo open source basato su Linux e MeeGo creato appositamente per dispositivi mobili quali: Smartphones, Smart Tvs, Tablets e per tanti altri device.

Già diversi anni fa i Coreani avevano provato ad inserirsi nel mercato dei sistemi operativi, quando ancora il mercato era diviso in maniera equa tra Symbian, Android, Rim e iOS, con il suo sistema operativo Bada. Nonostante le buoni intenzioni e i grandi sforzi il mercato non fu favorevole.

Le app sviluppate per Bada saranno compatibili con il Tizen OS e, quindi, i nuovi smartphone Tizen che usciranno quest’anno potranno già contare su un gran numero di  applicazioni.

Già lo scorso anno Samsung ha annunciato Tizen sui primi smartphone, gli Z (appena lanciati in India col nome di Z1), mentre all’IFA di Berlino ha introdotto un nuovo smartwatch con Tizen a bordo. Anche all’ultimo CES di Las Vegas, Samsung ha confermato di puntare chiaramente sul suo sistema operativo: non solo per la quantità di smart tv con a bordo una versione di Tizen cucita a regola d’arte su megaschermi e telecomando, ma soprattutto per via del keynote del numero uno, Boo-Keun Yoon, completamente incentrato sull’Internet delle cose. Secondo il CEO, entro cinque anni la compagnia farà uscire dai propri stabilimenti solo dispositivi connessi – che si tratti di videocamere, smartphone o elettrodomestici. Entro il 2017 la quota sarà del 90%, mentre i coreani stanno già cercando di porre le basi per una piattaforma aperta e condivisa da diversi produttori e sviluppatori: uno degli elementi portanti dell’ecosistema sarà sicuramente Tizen.

In più un’altra chicca di quest’anno sarà l’arrivo di un altro smartwatch, con quadrante tondo e Tizen a bordo, atteso per il prossimo Mobile World Congress.

Si prospetta una bella sfida per Samsung considerando il mercato attuale. Mercato dominato da Google con Android e a seguire Apple con iOS e Microsoft con WindowsPhone. Comunque, se Samsung dovesse riuscire nel suo intento, i risultati sarebbero strabilianti: la compagnia avrebbe i mezzi per sfornare nuovi prodotti in modo completamente autonomo, senza dover fare compromessi con nessun altro. Dalle singole componenti hardware dei prodotti in gioco (CPU, display, memorie) fino a un sistema operativo di successo.

15

Al CES 2015 sono stati presentati da Samsung due varianti del Galaxy S6 ad un pubblico molto ristretto di giornalisti. Nulla è certo anche se le caratteristiche che andremo a menzionare coincidono con i rumors letti in rete in questo ultimo periodo. Le versioni saranno due: una più tradizionale dal punto di vista estetico mentre l’altra con un display curvo simile al Galaxy Note Edge.

La scocca per quanto riguarda il primo sarà tutta in alluminio e non ci sarà la possibilità di estrarre la batteria, mentre il secondo avrà solo alcuni parti in alluminio e la batteria sarà removibile. Ovviamente si parla di prototipi con l’obiettivo, pertanto, di non pubblicizzare lo smartphone ma di ottenere feedback al fine di migliorare il prodotto finale

I rumors sulle specifiche tecniche sono sempre gli stessi: lettore d’impronte, sensore UV, ricarica rapida, microfoni unidirezionali, RAM da 3/4 GB, storage interno da 64 e così via. Come ha recentemente dichiarato LG, però, l’obiettivo di ogni azienda per questo 2015 non dovrà essere quello di vendere uno smartphone potente, ma quello di commercializzare un prodotto utile e interessante, che, in qualche modo, sappia differenziarsi da tutti gli altri e, soprattutto, sorprendere l’utente. Staremo a vedere se Samsung Galaxy S6 lascerà il segno.

Considerando che il Galaxy S6  potrebbe essere presentato al prossimo Mobile World Congress il tempo per l’uscita è ancora molto lontano, com’è giusto che sia, del resto, visto che da poco è stato lanciato sul mercato l’ormai noto Samsung Galaxy Note 4. Ciò non vuol dire che non possiamo proporvi sin da subito i rumors sul nuovo smartphone, che appartiene – come i rumors riportano – a un progetto definito Project Zero: vediamo subito tutti i dettagli.

Pare che il display del Galaxy S6 dovrebbe avere una risoluzione QHD: la diagonale è ancora sconosciuta, e non perché le solite fonti anonime non ne fossero a conoscenza; pare, infatti, che l’azienda non abbia ancora scelto come muoversi.

Pareri diversi invece su quelle che dovrebbero essere le due fotocamere: infatti la posteriore dovrebbe essere sempre costruita da Sony e dovrebbe offrire una risoluzione compresa fra i 16 e i 20 megapixel; in entrambi casi, comunque, è assicurata la stabilizzazione ottica d’immagine. Invece per quanto riguarda quella anteriore, invece, parliamo di una risoluzione da 5 megapixel, con tutti gli accorgimenti già adottati per i selfie da Samsung Galaxy Note 4.

RANDOM POSTS

5
Per accedere ai svariati servizi di Google sarà sufficiente un'email e uno smartphone. Secondo alcune fonti Big G starebbe provando una nuova modalità di...